Screening per il cancro della mammella

Cos'è il programma di screening

È una attività di prevenzione organizzata. Consiste nell'offerta gratuita di un esame per la diagnosi precoce di una malattia. Fare diagnosi precoce significa trovare la malattia quando questa non ha ancora dato segni di se.

 

Cos'è lo screening mammografico

Lo screening mammografico è un percorso gratuito per la diagnosi precoce del tumore della mammella che accompagna la donna dal momento dell'adesione all'invito alla diagnosi, fino alla cura dell'eventuale lesione. Ha lo scopo di favorire la diagnosi precoce per ridurre la mortalità ed accrescere la possibilità di cura e di guarigione. Studi scientifici hanno dimostrato che il programma di screening mammografico ha diminuito il rischio di morte per tumore del seno. Il programma di Screening propone esame mammografico bilateralmente ogni due anni alle donne dai 50 ai 69 anni.

 

Tumore mammella

Il tumore della mammella è in costante aumento tra la popolazione femminile. Causato dalla moltiplicazione incontrollata di alcune cellule della ghiandola mammaria che si trasformano in cellule maligne. Questo tumore può coinvolgere anche i linfonodi del cavo ascellare, o di altre stazioni, che drenano la linfa della mammella.

 

Segni e sintomi del tumore

Cambiamenti della forma del seno, comparsa di noduli, sanguinamento, essudazione dai capezzoli, arrossamento e/o gonfiore dell'areola, inversione dei capezzoli.

 

Che cosa è la mammografia

La mammografia (esame effettuato tramite una bassa dose di raggi x) è un esame radiologico fondamentale per la prevenzione del tumore della mammella poiché è in grado di individuare anche lesioni di piccole dimensioni. Viene utilizzato come strumento diagnostico per identificare tumori e cisti.

 

Quando si deve fare l'esame

È raccomandato a tutte le donne dai 50 ai 69 anni. Per l'esame è sufficiente presentarsi dopo aver ricevuto l'invito presso l'unità operativa. L'esame è gratuito e non occorre l'impegnativa del medico.

 

Quando si riceve la risposta

Se l'esame è negativo la risposta arriva con posta elettronica o sul fascicolo sanitario elettronico. Se l'esame evidenzia immagini dubbie, la donna verrà contattata dal Centro Screening Oncologici per fare ulteriori accertamenti di approfondimento, anche questi esami sono gratuiti.

 

Quali sono gli esami di approfondimento diagnostico dopo la mammografia

Nel caso in cui la mammografia dovesse evidenziare una situazione da studiare in maniera approfondita, la donna verrà invitata a fare ulteriori esami. Questa eventualità non deve spaventare perché nella maggior parte dei casi tali accertamenti escludono la presenza di tumore. Solo in una piccola percentuale viene riscontrato un tumore che, tre volte su quattro, è in fase iniziale.