UNITA' SPECIALI DI CONTINUITA' ASSISTENZIALE (USCA)

 

 Ambito Reggio Calabria: Dr. Ernesto Giordano

Ambito Tirrenica: Dr. Giovanni Calogero

 Ambito Locri: Dr.ssa Silvana Murdaca

Deliberazione

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE N.25 DEL 29 MARZO 2020

Circolare del 30 novembre 2020. Gestione domiciliare dei pazienti con infezione da SARS-CoV-2

Le USCA provvedono su indicazioni del Dipartimento di Prevenzione e dei Direttori di Distretto Sanitari alla gestione domiciliare dei pazienti affetti da covid 19 che non necessitano di ricovero ospedaliero e monitoraggio clinico infettivologico dei ricoverati nelle RSA, Case Protette ecc

L’USCA è istituita ogni 50.000 abitanti presso una sede di continuità assistenziale. Attiva sette giorni su sette, dalle ore 8.00 alle ore 20.00, per tutta la durata dell’emergenza.

Gli ambienti destinati alle Unità Speciali non sono accessibili al pubblico.

Auto medica con attrezzatura diagnostica. Il medico dell’U.S.C.A. viene attivato direttamente dal medico di medicina generale, dal medico di continuità assistenziale o dal pediatra di libera scelta, a seguito del triage telefonico per i pazienti con sintomatologia ILI e SARI o sospetti di COVID-19. Il medico dell’U.S.C.A. potrà, prima di effettuare l’intervento, contattare telefonicamente il paziente da visitare per verificarne le condizioni di salute e programmare l’intervento. Spetterà al medico dell’U.S.C.A. decidere, in base alle richieste ricevute, con quali priorità effettuare le prestazioni. Il medico dell’U.S.C.A. lavorerà sempre di concerto con medici di medicina generale ed i pediatri di libera scelta che dovranno essere informati delle prestazioni domiciliari quotidianamente effettuate.
Al termine di ogni visita, il medico dell’U.S.C.A. dovrà redigere apposito referto da inoltrare al MMG e PLS contenente l’esito dell’intervento effettuato. Non rientra fra i compiti del medico U.S.C.A. alcun atto certificativo che rimane nelle competenze del MMG e PLS..
Il medico dell’U.S.C.A., sulla base al quadro clinico del paziente, dispone la permanenza al domicilio del paziente con supporto terapeutico o il ricovero in struttura ospedaliera sia in caso di necessità di approfondimento diagnostico che di condizioni cliniche critiche attivando per il trasporto il servizio 118.

Sedi :

Reggio Calabria Nord-Reggio Calabria Sud-Gallico-Pellaro-Scilla-Melito Porto Salvo-Palmi-Taurianova-Rosarno-Ferruzzano-Gioiosa Superiore-Riace